PRIMO SOCCORSO

Laten we beginnen. Het is Gratis
of registreren met je e-mailadres
PRIMO SOCCORSO Door Mind Map: PRIMO SOCCORSO

1. SVENIMENTO

1.1. Temporanea perdita dei sensi

1.1.1. Accompagna la caduta in terra, posizionare la vittima in posizione supina, allenatore gli indumenti, sollevare gli arti inferiori, coprire la vittima, chiamare il 118

1.1.1.1. Cosa fare:

1.1.2. Non sollevare la persona svenuta in posizione seduta, non cercare di svegliare la vittima schiaffeggiandola o dandole bevande, alla ripresa dei sensi far mantenere la posizione supina

1.1.2.1. Cosa non fare:

2. COLPI DI CALORE

2.1. Causato dall’aumento della temperatura corporea

2.1.1. Sintomi: cute calda e disidratata, l’arresto della sudorazione e aumento della temperatura corporea

3. SHOCK

3.1. Grave caduta della pressione sanguigna

3.1.1. Emorragie, ustioni, lesioni traumatiche gravi, reazioni allergiche

3.1.1.1. Cause

3.1.2. Cute fredda, coscienza indebolita, polso debole, respiro superficiale, nausea,vomito

3.1.2.1. Sintomi

4. ARRESTO CARDIACO

4.1. Quando il cuore si ferma

4.1.1. Le cause possono essere: tessuto danneggiato, malfunzionamento del cuore, miocardite

5. REAZIONI ALLERGICHE

5.1. Dette anafilattiche, alcuni possono essere molto gravi e risultare fatali

5.1.1. Chiamare il 118, controllo e supporto delle funzioni vitali

5.1.1.1. Cosa fare:

5.1.2. Se punto da un insetto non cercare di estrarre il pungiglione, non lasciarlo solo

5.1.2.1. Cosa non fare:

6. FOLGORAZIONE

6.1. Sindrome causata dal passaggio di corrente elettrica nel corpo umano

7. USTIONI

7.1. Lesione della pelle

7.1.1. USTIONI DI PRIMO GRADO

7.1.2. USTIONI DI SECONDO GRADO

7.1.3. USTIONI DI TERZO GRADO

8. TRAUMA CRANICO

8.1. Evento traumatico del capo

8.1.1. Stendere il soggetto in posizione supina, controllo delle funzioni vitali, chiamare il 118

8.1.1.1. Cosa fare:

8.1.2. Non tamponare l’uscita di sangue da naso, bocca, orecchio, non somministrare bevende, non ruotare la testa

8.1.2.1. Cosa non fare:

9. FRATTURE

9.1. Lesioni ossee

9.1.1. Fratture alle articolazioni

9.1.1.1. Mantenere immobile l’arto infortunato, proteggere con garze, mettere del ghiaccio sulla zona del trauma

9.1.2. Fratture alla colonna vertebrale

9.1.2.1. Lasciare la vittima nella posizione in cui si trova, non spostarla in attesa dell’ambulanza, non metterla seduta, non ruotare il collo

10. LUSSURAZIONI

10.1. Lesione articolare, caratterizzata da uno spostamento dei capi articolari dalla loro sede

10.1.1. Mettere a riposo l’arto, applicare ghiaccio sull’articolazione, inviare l’infortunato al pronto soccorso

10.1.1.1. Cosa fare:

10.1.2. Non tentare di ridurre la lesione, non spostare la persona in attesa dei soccorsi

10.1.2.1. Cosa non fare:

11. DISTORSIONE

11.1. Lesione articolare causata da una violenta rotazione dei capi articolari

11.1.1. Mettere a riposo l’arto, applicare ghiaccio sull’articolazione, inviare l’infortunato al pronto soccorso

11.1.1.1. Cosa fare:

11.1.2. Non muovere l’arto, non spostare l’infortunato, non porre cuscini sotto la testa

11.1.2.1. Cosa non fare:

12. CONTRAZIONE

12.1. Contrazione improvvisa, involontaria e dolorosa di un muscolo

12.1.1. CRAMPI DELLA COSCIA

12.1.2. CRAMPI DEL POLPACCIO

12.1.3. CRAMPO DEI MUSCOLI DEL PIEDE

12.1.4. CRAMPO DELLA MANO

13. EPISTASSI

13.1. Fuoriuscita di sangue dal naso

13.1.1. Cosa fare:

13.1.1.1. Indossare i guanti, premere la narice, tenere seduto l’infortunato con la testa in avanti, applicare del ghiaccio sulla fronte, se necessario chiamare il 118

13.1.2. Cosa non fare:

13.1.2.1. Non reclinare il capo indietro, non fare soffiare il naso, non comprimere le narici in caso di trauma cranico

14. EMORRAGIE

14.1. Perdita di sangue più o meno abbondante da un vaso sanguigno

14.1.1. Interna

14.1.2. Esterna

14.1.3. Cosa fare:

14.1.3.1. Chiamare aiuto, cercare di fermare l’emorragia, tenere gli arti inferiori sollevati

14.1.4. Cosa non fare:

14.1.4.1. Non utilizzare materiale penetrante in sostituzione al laccio, non rimuovere corpi estranei dal tessuto leso

15. ABRASIONI

15.1. Lesione degli stati più superficiali della cute causata dall’urto con sfregamento con una superficie dura

15.1.1. Cosa fare:

15.1.1.1. Pulire le lesioni, disinfettare, coprire con garze sterili.

16. IL TRAUMA

16.1. Lesione di una parte dell’organismo che può riguardare l’apparato scheletrico(fratture), le articolazioni(distorsioni), il sistema muscolare ( strappo), la cute(ferite

16.1.1. FERITE

16.1.1.1. Lesioni con perdita di continuità della cute ed eventualmente dei tessuti sottostanti

16.1.1.1.1. Cosa fare:

16.1.1.1.2. Cosa non fare:

17. AVVISARE

17.1. Chiamare il 118 e fornire le fondamentali informazioni come: le condizioni della vittima o il numero di persone coinvolte

18. PROTEGGERE

18.1. Accertarsi che la scena sia sicura, cercare di capire cosa sia successo,proteggersi dal contatto con il sangue e altri liquidi usando guanti, valutare l’infortunato.

19. Il primo soccorso è l’insieme delle azioni, delle manovre e cure che permettono di aiutare una o più persone in difficoltà, in attesa che arrivino i soccorsi qualificati

20. SOCCORRERE

20.1. Eseguire le manovre per la rianimazione se necessario