Come affrontare un colloquio di lavoro

登録は簡単!. 無料です
または 登録 あなたのEメールアドレスで登録
Come affrontare un colloquio di lavoro により Mind Map: Come affrontare un colloquio di lavoro

1. Partiamo dal CV (curriculum vitae): percorso della vita della persona

1.1. Il formato che si deve usare è il formato europass. Bisogna raccontare le nostra vera realtà. Meglio poche cose ma vere e ben descritte piuttosto che inventarsi esperienze e competenze che non si hanno.

1.1.1. Informazioni personali (dai sensibili)

1.1.2. Mettiamo una fotografia in formato fototessera o comunque un'immagine professionale... stiamo andando a presentarci nel mondo del lavoro

1.1.3. Indicare l'occupazione per la quale presentiamo il Curriculum

1.1.4. Indicare le esperienze lavorative. Per convenzione si mette per prima la occupazione attuale, e poi quelle passate o svolte. Indico il nome del mio datore di lavoro e il tipo di esperienze che ho svolto all'interno di quel lavoro (le mansioni)

1.1.5. Raccontare il percorso di formazione, sempre a partire dal più recente. Si possono inserire anche i corsi di formazione

1.1.5.1. Es. la qualifica, a cui segue il diploma di Secondaria di I grado

1.1.5.2. Normalmente non si allegano: ma bisogna raccoglierli per tenerli ben conservati

1.1.6. Le competenze personali:

1.1.6.1. la lingua

1.1.6.1.1. la lingua madre

1.1.6.1.2. le lingue apprese

1.1.6.2. competenze organizzative/getionale

1.1.6.2.1. se non le si ha, si possono togliere

1.1.6.3. digitali

1.1.6.3.1. qualsiasi tipo di programma

1.1.7. competenze

2. IL COLLOQUIO DI LAVORO IN PRESENZA

2.1. essere preparati, presentarsi in orario, e in una maniera adeguata

2.1.1. ad esempio di non tenere un cappuccio in testa: nei luoghi isituzionali dobbiamo abituarci a toglere il cappello dalla testa.

2.1.1.1. arrivare col capo scoperto in determinata occasione è segnale di rispetto

2.1.2. non portare indosso occhiali da sole

2.1.3. non mastichiamo gomme da masticare mentre stiamo sostenendo un colloqui di lavoro

2.1.4. il telefono cellulare VA SPENTO, perchè da fastidio e mentre ci presentiamo può disturbare

2.2. particolarmente importante è preparare una nostra presentazione

2.2.1. Imparare a parlare: provare a esprimersi ad alta voce, magari anche usare un registratore.

2.2.1.1. Se devo affrontare un colloquio: provo a fare "mia" la presentazione, e a vedere se riesco a raccontare in maniera adeguata le mie informazioni su di me.

2.2.1.1.1. perchè sia "fluida"

2.3. può darsi che il datore di lavoro voglia mettere alla prova la mia capacità di esssere parte di un gruppo

2.3.1. la giusta conversazione, i giusti interventi, non sminuisco le altre persone, non tento di prevalere ad ogni costo. Ci sono delle regole ben precise anche tra colleghi: se il colloquio è di gruppo, gli altri "non sono dei nemici", ma concorrono alla posizione lavorativa a ni dobbiamo rispettare delle condizioni di etica

2.4. _

2.4.1. con il selezionatore si deve tenere una formula di comportamento adatta_

2.4.2. stare con braccia e gambe incrociate e non guardare negli occhi, rappresenta un linguaggio di chiusura. La persona che hai di fronte riceverebbe un messaggio di questo tipo: allora le mani vanno tenute in vista

2.5. _

2.5.1. attenzione all'etica.

3. IL COLLOQUIO DI LAVORO A DISTANZA

3.1. UN VANTAGGIO

3.2. attenzione

3.2.1. essere bravi a usare gli strumenti

3.2.2. Preparare bene i tempi e la propria persona

3.3. teresa mannino: professoressa lezioni a distanza Scuola: la simpatica gag di Teresa Mannino, prof divisa tra Dad e presenza

3.4. _attenzione all'inquadratura_

3.4.1. Avere una parlata "senza intercalari" (cioè, tipo, allora, praticamente, mmm...) è importante: proviamo a correggerci