Iniziamo. È gratuito!
o registrati con il tuo indirizzo email
KANT da Mind Map: KANT

1. Rivoluzione copernicana della gneoseologia

1.1. Fulcro del processo conoscitivo non è più l'oggetto conosciuto ma il soggetto conoscente

1.1.1. Quest'ultimo organizza la realtà grazie alla sintesi delle strutture a priori con quelle a posteriori,imprime forma universale e necessaria.

1.1.1.1. questa realtà prende il nome di FENOMENO

1.1.1.1.1. SCIENZA:possibile da conoscere

1.1.1.2. il NOUMENO è invece indipendente da noi,lo si può soltanto pensare.

1.1.1.2.1. PENSARE diverso da CONOSCERE

1.1.2. KANT riconosce l'assoluta centralità del soggetto

1.1.2.1. SOGGETTIVISMO EPISTEMOLOGICO

1.1.2.1.1. Cartesio aveva invece posto Dio al centro del funzionamento della mente umana

2. VITA E ITER FILOSOFICO

2.1. Di origine scozzese,nasce nel 1724 a Konigsberg, allora città della Prussia orientale

2.2. Negli studi giovanili , si avvicina alla filosofia naturalistica dell'Illuminismo ispirata da Newton

2.2.1. Successivamente, aderendo allo spirito empirista inglese,definisce la metafisica in chiave negativa e limitativa, quindi come autocritica della ragione

2.2.1.1. Durante la dissertazione del 1770, il suo punto di vista critico si consolida come limitato alla conoscenza sensibile.

2.2.1.1.1. Dal 1781 in poi, il suo punto di vista è esteso a tutto il mondo dell'uomo.

3. PRINCIPALI OPERE

3.1. Critica della Ragion pura

3.1.1. "Cosa posso sapere?"

3.1.1.1. INDAGA FACOLTA' CONOSCITIVE DELL'UOMO

3.1.1.1.1. SENSIBILITA'

3.1.1.1.2. INTELLETTO

3.1.1.1.3. RAGIONE

3.2. Critica della ragion pratica

3.2.1. "Cosa posso fare?"

3.3. Critica del Giudizio

3.3.1. "Cosa posso sperare?"

4. GNEOSOLOGIA KANTIANA

4.1. Costituita intorno due precedenti teorizzazioni sulla conoscenza

4.1.1. GNEOSEOLOGIA CARTESIANA

4.1.1.1. Potere conoscitivo solo alle idee innate

4.1.1.1.1. Il pensiero è l'unica verità evidente, chiara e distinta

4.1.2. GNEOSEOLOGIA DI LOCKE

4.1.2.1. Potere conoscitivo solo ai sensi

4.1.2.1.1. Esperienza come punto di partenza e oggetto di verifica

4.2. Nel processo conoscitivo è possibile distinguere due elementi:

4.2.1. MATERIA DELLA CONOSCENZA

4.2.1.1. strutturata intorno alla molteplicità disordinata delle SENSAZIONI (elementi empirici)

4.2.1.1.1. A POSTERIORI

4.2.2. FORMA

4.2.2.1. costituita da filtri che organizzano la MATERIA DELLA CONOSCENZA

4.2.2.1.1. questi filtri sono universali e oggettivi

5. CRITICISMO KANTIANO

5.1. Filosofia Kantiana detta anche Criticismo

5.1.1. Kant individua valori e limiti della ragione,

5.1.1.1. Da illuminista critica la ragione stessa

5.1.2. si contrappone al DOGMATISMO, l'accettazione di opinioni senza interrogarsi preliminarmente sulla loro effettiva veridicità"

6. TRASCENDENTALE diverso da :

6.1. TRASCENDENTE, tutto ciò che va aldilà del mondo immanente

6.2. TRASCENDENTALE: studio delle forme a priori

7. NOI IMPRIMIAMO ATTIVAMENTE AL'OGGETTO CONOSCIUTO L'ORDINE E LE LEGGI DEL NOSTRO INTELLETTO

8. io penso

8.1. unifica

8.1.1. le categorie

8.1.1.1. unificano

8.1.1.1.1. la REALTA', le percezioni

9. l'idea ha solo valore regolativo, è il termine verso cui deve tendere la conoscenza umana, no valore conoscitivo