Riepilogo di STORIA

Get Started. It's Free
or sign up with your email address
Riepilogo di STORIA by Mind Map: Riepilogo di STORIA

1. 1)L'età Comunale

1.1. Le classi sociali:prima e dopo l'anno mille

1.1.1. Prima

1.1.1.1. I poveri erano senza Diritti;

1.1.1.2. Le classi sociali era divise in Servi della Gleba e Nobili

1.1.1.2.1. I servi della gleba erano parte integrante del terreno di cui erano proprietari i nobili e,se un nobile vendeva il proprio terreno cedeva appresso il bestiame e i propri servi della gleba

1.1.1.3. Vi era l'età Feudale

1.1.2. Dopo

1.1.2.1. Nacquero le prime forme di carta moneta,le prime banche e le prime cambiali;

1.1.2.2. Nacque l'età Comunale

1.1.2.2.1. Nacquero i primi comuni

1.1.2.2.2. I servi della Gleba migrano dalle campagne a questi centri popolari

1.1.2.2.3. Ogni cittadino,qualunque sia la sua classe sociale gode degli stessi diritti degli altri cittadini

1.1.2.3. Nacque la La lingua volgare,parlata dalla borghesia e dalle classi sociali più basse e appresso nacque anche la prima forma di letteratura in Volgare

2. 2)La rinascita dopo l'anno Mille

2.1. La paura della fine del mondo

2.1.1. Durante tutto il X secolo l'europa era stata colpita da una serie di attacchi da parte di popolazioni scandinave,asiatiche e nordafricane:avevano depredato e razziato i territori del continente europeo in cerca di ricchezze e approvigionamenti alimentari. Alle invasioni si erano aggiunte frequenti carestie e guerre fra signorotti locali. Tutti questi terribili eventi avevano alzato un polverone di paura collettiva poiché ci furono cronache molto anormali come la nascita di un'essere a due teste,comparsa di mostri e manifestazioni improvvise di pestilenze e carestie,quindi la popolazione era convinta che la fine del mondo era in arrivo.

2.2. L'aumento demografico e i progressi nel settore agricolo

2.2.1. A partire dalla seconda metà dell'XI secolo,terminate le guerre tra i signorotti locali vi fu un grande progresso in campo agricolo e produttivo:un primo progresso era un deciso e rapido incremento demografico che,a sua volta,con l'aumento della popolazione vi fu anche un vasto sfruttamento dei terreni quindi:

2.2.1.1. -Lo sviluppo di Nuove macchine agricole come l'aratro pesante per arare i campi,l'erpice(usato per creare i solchi in cui vi si inseriscono i semi di ortaggi) e il correggiato a cerniera per la battitura delle spighe.

2.2.1.1.1. Un aiuto importante per il progresso nei campi fu dato dai monaci cistercensi. L'ordine dei monaci cistercensi fu fondato alla fine dell'XI secolo a Citeaux in Francia dall'abate Roberto di Molesme. Questi monaci erano basati sulla semplicità e sul lavoro manuale,principalmente il lavoro nei campi.

2.2.1.1.2. Di notevole importanza fu anche l'invenzione del collare a spalla per il traino,infatti provocava minor disagio ai buoi e cavalli quindi,una maggiore capacità produttiva (oltre il 50% in più). Non dimentichiamo anche le prime forme di ferratura degli zoccoli dei buoi e dei cavalli e quindi,oltre aver avuto un incremento lavorativo in campo agricolo,vi fu un incremento anche in campo dei trasporti terrestri.

2.2.1.1.3. Ci fu anche un notevole progresso nel settore industriale con l'uso dell'energia idrica(mulini ad acqua) ed eolica (mulini a vento)per la macinazione dei cereali,triturazione dei colorani,taglio del legname e fucinatura a caldo del ferro.

2.2.1.2. -Nuove tecniche di lavorazione dei campi ovvero la diffusione della ROTAZIONE TRIENNALE(http://it.wikipedia.org/wiki/Rotazione_triennale_delle_colture)

3. New Topic