Get Started. It's Free
or sign up with your email address
I GRECI by Mind Map: I GRECI

1. La POLIS aveva una parte alta, l'ACROPOLI, circondata da mure difensive dove si rifugiava la popolazione in caso di attacco nemico e dove sorgeva il tempio degli dei protettori della città. Nella parte bassa, l'ASTY, si trovava l'AGORA', la piazza della città dove si svolgeva il mercato e dove gli uomini si incontravano per discutere le questioni della città. Tutt'intorno alla città si estendeva la CHORA dove c'erano i campi coltivati, pascoli e villaggi di contadini e pastori. Spesso la città aveva anche un PORTO.

2. La civiltà greca sorse nella penisola greca, nel Mar Mediterraneo

3. Nel 1200 a. C. i Dori giunsero nella penisola greca e furono una delle cause della crisi della civiltà micenea. Il periodo che va dal 1100 al 900 a. C. fu definito "età buia" perchè è un'età di cui si sa molto poco. E solo nel 900 a.C. , quando ai Dori e agli Achei si aggiunsero altre popolazioni, che nacque la civiltà dei Greci.

4. LE ATTIVITA': 1. L'agricoltura era faticosa perchè il territorio è montuoso, i fiumi sono a carattere torrentizio e fa molto caldo, per cui si coltivano ulivi e viti da cui si ricavano olio e vino; 2. L'artigianato. I Greci erano degli abili artigiani, numerosi fabbri realizzavano armi ed utensili di bronzo e di ferro, gli scultori scolpivano il marmo e i ceramisti realizzavano vasi ed anfore pregiatissimi; 3. Il commercio. I Greci erano abili commercianti: vendevano i loro prodotti e manufatti in cambio di cereali, ferro, argento e altri metalli.

5. Nell'800 la popolazione greca aumentò a tal punto che i Greci cominciarono ad emigrare verso nuove terre e fondarono delle colonie. Le prime sorsero in Italia Meridionale, chiamata Magna Grecia, in Sicilia, e sulle coste del Mediterraneo e del Mar Nero. Gli abitanti delle colonie erano indipendenti dalla MADREPATRIA, ma avevano in comune la lingua, la religione e le tradizioni.

6. I Greci erano organizzati in POLIS, città-stato indipendenti perchè ognuna aveva le sue leggi e forma di governo. Erano considerati cittadini solo i maschi che avevano almeno 18 anni, fossero figli di genitori liberi, nati nella polis e ricchi perchè formavano l'esercito e dovevano comprarsi le armi. Gli stranieri, le donne non erano considerati cittadini. Gli schiavi erano prigionieri di guerra o cittadini che avevano perso la libertà perchè non avevano pagato i loro debiti.

7. L'esercito greco era formato da FANTI che combattevano a piedi, gli OPLITI, dal nome greco HOPLON che indicava lo scudo rotondo che era decorato con i simboli della polis o dell'esercito. Gli opliti avevano un elmo con il pennacchio, una corazza in bronzo, degli schinieri e da una lancia di legno.

8. I Greci furono coloro che diffusero l'uso della moneta grazie ai commerci.

9. La scrittura greca è alfabetica, ovvero ogni suono corrisponde ad un segno come in italiano.

10. SPARTA è una città che sorge nel PELOPONNESO. Gli abitanti più famosi erano gli SPARTIATI, essi erano ricchi proprietari terrieri che dedicavano la loro vita all'addestramento militare. poi c'erano i PERIECI, cioè i commercianti e gli artigianati. Infine gli ILOTI, schiavi che appartenevano allo Stato e lavoravano le terre.

11. Il GOVERNO di Sparta era un'OLIGARCHIA, cioè le decisioni politiche erano prese da poche persone. Solo gli SPARTIATI potevano far parte dell'assemblea popolare, votavano e potevano eleggere ed essere eletti re della città. C'erano poi cinque EFORI, magistrati che controllavano i re e tutti gli altri abitanti della città.